Come ingannare un maniaco depressivo senza rischiare guai

Immagina di ricevere ogni giorno una telefonata sul tuo telefono cellulare.

Dall’altra parte della cornetta c’è un tizio che si fa chiamare “Signor Mercato”.

Da quel giorno, ogni santo giorno, tu ricevi una telefonata da lui, alla stessa ora.

Cos’ha da proporti?
Ti propone di comprare o vendere azioni.
A seconda del giorno, ti può proporre l’acquisto delle sue azioni, oppure può proporti la vendita delle tue azioni.
A un prezzo da lui deciso, senza trattativa.

Prendere o lasciare.

Ogni giorno la stessa proposta.
A lui in realtà non interessa se compri, se vendi o se non fai nulla.
Ogni giorno busserà nuovamente alla tua porta. Sig Mercato
Ma cosa cambia nella sua costante proposta giornaliera?

Cambia il prezzo a cui ti propone di acquistare o di vendere, e cambia unicamente in base al suo umore.

 

Signor Mercato Finanziario è infatti un forte bevitore maniaco depressivo.

Quando si è attaccato per bene alla bottiglia e si sente particolarmente euforico, in piena sbornia, ti spara dei prezzi altissimi per comprare le tue azioni 
Vuole comprare le tue azioni a peso d’oro.
E’ euforico, e pensa che domani le azioni che gli avrai venduto a caro prezzo varranno ancora di più. E lui potrà guadagnare tanto rivendendole ad altri.

Quando ha bevuto meno e magari non ha neanche preso le medicine, in piena depressione, è disposto a vendere i suoi titoli a prezzi stracciati.
Quasi regalati, perché se ne vuole liberare al più presto.
E’ depresso, e pensa che domani le sue azioni varranno ancora meno. E lui avrà perso ancora di più.

Il “Signor Mercato” è un’allegoria per rappresentare il mercato finanziario.

Il mercato finanziario, infatti, è pronto ogni giorno a offrirti un prezzo, basato unicamente sul suo umore e sulla sua emotività.
Non gli importa se sali a bordo o no.
Il giorno dopo sarà pronto a offrirti un altro prezzo.

[st_unordered listicon=”red minus”]

  • Puoi prendere le tue decisioni di investimento sulla base della variazione di umore – e quindi del prezzo proposto – di un soggetto alcolizzato maniaco depressivo, dettate dall’alcool tracannato o dal Prozac ingoiato?

[/st_unordered]

No, non puoi. Ma soprattutto non devi.

 

[st_box title=”Cosa dirige i mercati finanziari nel breve termine? ” type=”warning”]Nel breve termine (ore, giorni, settimane) il prezzo degli strumenti finanziari su cui investi è dettato unicamente dalle emozioni degli investitori che formano il mercato. Dalla loro paura, dalla loro avidità, dalla loro euforia, dal loro timore, dalla loro apatia e così via.[/st_box]

Non c’è nulla di razionale e di prevedibile in tutto questo.

[st_box title=”Il vero compito del Sig. Mercato” type=”success”]Il mercato non è messo lì per guidarti.
Il mercato è messo lì, a tua disposizione, per servirti.
Ti offre la disponibilità degli strumenti finanziari, non la sua (inesistente) saggezza [/st_box]

 

Come approfittare della precaria condizione psicologica del Signor Mercato e guadagnare sulla sua incapacità di intendere e di volere?

(Non è reato ed è pure eticamente corretto, stai tranquillo).

Se non sei ragionevolmente certo di riuscire a comprendere l’umore del Sig. Mercato, l’unica cosa che puoi fare è evitare di ascoltare le sue offerte, che potresti giudicare erroneamente interessante.
Ma puoi comunque ottenere buoni risultati finanziari EVITANDO di fare ciò che il mercato vorrebbe tu facessi.

Non sarà facile resistere alla Sirene del mercato finanziario, perché i mezzi di informazione sono degli amplificatori della condizione di euforia irrazionale o di paura immotivata del sig. Mercato.

Ad ogni modo, queste sono delle buone regole comportamentali da utilizzare sempre, quando si investe del denaro sul mercato finanziario.
Anche quando non sei tu che materialmente compra-e-vende titoli, ma il tuo consulente o il gestore di fondi di investimento.

Sono indicazioni da utilizzare come bussola per orientarsi sui movimenti repentini del mercato, amplificati dai giornali.

  • Quando il Sig. Mercato è in astinenza e depresso, e tutti sono in panico, è il momento buono per strappargli un prezzo d’acquisto bassissimo.
    Devi comprare, non devi vendere.

 

  • Quando il Sig. Mercato è ubriaco ed euforico, e tutti corrono a comprare, è il momento buono per rivendergli tutto prima che si accorga del prezzo folle.
    Devi vendere, non devi comprare. 

 

buy sell

Se lo trovi sobrio e lucido, non fare nulla.
Lui tanto non si arrabbia se viene ignorato.

Tornerà domani o dopodomani nuovamente depresso o gasato.

Alla tua sicurezza finanziaria.

Luca

P.S.: La storia è romanzata su un’allegoria raccontata da Benjamin Graham, padre del Value Investing e maestro di Warren Buffett, che l’ha ripresa in una delle sue famose “Lettere agli investitori della Berkshire Hathaway Inc.
Puoi acquistare qui quella che è considerata la Bibbia dell’Investitore, “The Intelligent Investor”.
Puoi leggere tutte le lettere contenenti le pillole di saggezza di Buffett dal 1977 ad oggi cliccando qui.

P.P.S.: Il testo non contiene nessuna sollecitazione alla circonvenzione di incapace.
Anche se investire così è facile come rubare le caramelle a un bambino.
L’autore declina ogni responsabilità.

Leave a Reply