E’ rischioso viaggiare in autostrada a 5 km/h?

Alcuni mesi fa, durante una consulenza di Protezione Finanziaria con un mio cliente, non riuscivo proprio a trovare le parole giuste per far passare il concetto fondamentale di RISCHIO FINANZIARIO.

Non riuscivo a spiegare chiaramente la regola base di qualunque investimento finanziario, ovvero che:

RISCHIO 0 = RENDIMENTO 0

Mentre parlavo con lui, appassionato di motori e di velocità, mi è venuta un illuminazione.

“IL RISCHIO DI UN INVESTIMENTO E’ COME LA VELOCITA’ DI GUIDA”

– E’ fondamentale per riuscire a muoversi e arrivare a destinazione.

– E’ da ridurre in condizioni di pericolo e da aumentare in condizioni di sicurezza.

– La velocità eccessiva è tra le prime cause di incidenti stradali

Se hai letto il mio report gratuito, sai bene di cosa parlo.

(Altrimenti ti invito a farlo, cliccando su questo link ==> Report gratuito)

Te la faccio breve, perché voglio andare a parlare di ciò che sta succedendo in questi giorni:

Chi investe i propri soldi con un rischio ZERO (o vicino allo zero) è come se si mettesse alla guida con una velocità di 0 km/h (o 5 km/h)

  • E’ in condizioni di sicurezza?

Sì, a meno che qualche altra auto non gli vada addosso.

  • Riuscirà ad arrivare a destinazione?

Forse, dopo 10 ore trascorse in auto.

Ecco, chi ha investito la gran parte dei propri risparmi su strumenti privi di rischio (il titolo di stato tedesco, chiamato bund, è l’esempio più comune) ha accettato una velocità di crociera molto, molto bassa, a fronte di una sicurezza molto elevata.

Purtroppo, negli  ultimi 2 mesi, si è accorto che neppure questa soluzione può essere considerata un porto così sicuro (se non all’interno di una strategia complessiva ben progettata).

“Ma cosa è successo in questi ultimi 2 mesi? ” E’ come se, intorno a lui che guida la sua auto a 5 km/h pensando di stare in sicurezza, abbiano iniziato a sfrecciare tanti altri automobilisti più incauti, mettendo a rischio anche la sua sicurezza finanziaria.

Negli ultimi 2 mesi, infatti, ci sono state tantissime VENDITE sui BUND tedeschi che, ovviamente, hanno fatto diminuire il loro “prezzo” (mi devi scusare ma preferisco NON usare dei termini tecnici, per quanto possibile).

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2015-06-04/fuga-bund-40-giorni-rendimento-vola-all-1percento-mai-cosi–2014-105400.shtml?uuid=ABs8aHsD

La realtà di oggi, del 2015, è che non esiste più uno strumento finanziario completamente privo di rischio.

“Le azioni, le obbligazioni societarie, i titoli di stato, tutti i prodotti e tutti gli strumenti finanziari hanno un RISCHIO.  “Alcuni più elevato, altri molto basso, ma è il rischio finanziario che permette di guadagnare con i propri investimenti (solo se lo conosci e sai come utilizzarlo sapientemente).

Per evitare di rischiare più di quanto desideri, in base alla tua età, alla tua professione, al tuo carattere e al tuo patrimonio (e a tanti altri fattori…) hai una sola soluzione a disposizione.

Devi avere una strategia, un metodo e un processo scientifico di investimento.

Questi sono i veri assi nella manica degli investitori intelligenti.

Se vuoi proteggere i tuoi risparmi dalle tasse, dall’inflazione e dai conflitti di interesse del mondo bancario, non puoi più permetterti di NON conoscere queste regole base.

Scarica il report gratuito “Sei davvero sicuro che i tuoi risparmi siano protetti e tutelati in banca?” per scoprire in modo preciso.

  • cosa si intende per rischio finanziario
  • cosa fare per controllarlo
  • come fare per farlo girare a proprio favore.

In più, scoprirai gli altri 6 terribili pericoli che minacciano i tuoi risparmi (il rischio finanziario è solo uno di questi!)

Alla tua sicurezza finanziaria.

Luca

P.S.: continua a seguirmi sulla pagina Facebook www.facebook.com/protezionefinanziaria

Leave a Reply